Tutti i rapporti sullo stato di salute evidenziano come gli Italiani siano sempre più propensi a seguire stili di vita poco salutari a causa di una sostanziale ignoranza circa le tematiche di tutela della salute.

Prima evidenza è l’obesità che costituisce la pandemia del Mondo Occidentale e un grave problema socio-sanitario nonché economico. In Italia un bambino su 3 è interessato da sovrappeso o obesità, che, insieme alla scarsa attività fisica, rappresentano un serio fattore di rischio per malattie croniche come il diabete e le malattie cardiovascolari, ma anche di taluni tipi di cancro.

Colpisce la scarsa efficacia di tutte le campagne informative e soprattutto gli scarsi livelli di conoscenze della popolazione per conseguire il BenEssere attraverso una sana e corretta alimentazione. Le condizioni sono peggiori al Sud.

Forti delle esperienze condotte negli ultimi anni per il Centro Ricerche Oncologiche di Mercogliano, in primo luogo in collaborazione con le Scuole, abbiamo avviato il Progetto “AliMentAzione per il BenEssere” (acronimo: AMAperBenE) - Programma di Formazione ed Educazione alla Salute - con l’obiettivo di:

  1. informare, educare, formare, secondo un processo continuo “che apprende”, evolve e si autoalimenta;  
  2. attivare un processo virtuoso che, incrementando i livelli di conoscenza, consenta ad ogni Individuo di compiere scelte consapevoli ed avere comportamenti coerenti con un modello di vita improntato alla tutela della salute e del BenEssere globale;
  3. stimolare una nuova cultura del cibo, visto non più solo come nutrimento indispensabile per tener in vita l'essere, ma come risorsa da tutelare, insieme di elementi essenziali per assicurare l'omeostasi dell'organismo affinché quest'ultimo, stando in buona salute, possa proficuamente compiere il corso della vita;
  4. valorizzare il patrimonio culturale e alimentare dei popoli mediterranei.

Anni di lavoro hanno portato ad accumulare una mole enorme di conoscenze che ora richiedono solo di diventare fruibili dalla Comunità utilizzando a pieno le nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT). Queste consentono per il carattere pervasivo e l’attrattività intrinseca di raggiungere un pubblico estremamente vasto, sì da superare il gap attualmente esistente fra conoscenze disponibili e conoscenze assimilate.

Un punto di riferimento per chiunque voglia prendere decisioni utili alla propria salute è costituito dal portale ScienceforLife, una banca di dati e conoscenze selezionate sulla base dell’evidenza scientifica circa i rapporti AMBIENTEalimentazione - salute e BEN-ESSERE. Grazie ad un originale sistema di navigazione, organizzazione, correlazione e erogazione delle informazioni, Chiunque potrà interrogare il sistema e costruire il proprio scrigno di conoscenze. Poiché al momento l’iniziativa è partita su base volontaristica non si  dispone di un budget; affinché questa carenza non finisca per vanificare il lavoro che si sta portando avanti, è indispensabile ricevere contributi  a sostegno dell’iniziativa.

Confidiamo nel Tuo sostegno.

© tutti i diritti riservati - disclaimer - seguici su facebook
Software by Olga de Aloe