Messaggio di Benvenuto

Fotografia primo piano del prof. Giuseppe CastelloBenvenuto!

Grazie per aver selezionato il nostro indirizzo. Stai navigando nel portale delle Scienze per la Vita (ScienceforLife), un cantiere di lavoro in continua evoluzione, un paniere di conoscenze selezionate sulla base dell’evidenza scientifica, rese disponibili per tutti e per tutti gli usi (per soddisfare semplici curiosità, per accrescere il proprio bagaglio culturale, per trarre spunti ed informazioni da trasferire ad altri) sulle tematiche che correlano Alimentazione, Ambiente, Salute e BenEssere.

A seguito dei grossi sconvolgimenti (politici, economici, sociali, nonché scientifici e tecnologici), che sono occorsi negli ultimi anni, è in atto uno scontro tra i diversi modi di essere e di vivere, e di conseguenza tra le diverse culture ed ideologie sottese, che il più delle volte non sono afinalistiche, ma rispondono a precisi interessi egoistici. Così l’Uomo del III millennio, brancola nel buio; i giovani, privi di riferimenti, naufragano nel NEET[1]; la globalizzazione ha minato l’essenza stessa dell’Uomo precipitato in una drammatica crisi di identità, con perdita dei valori fondamentali a partire dall’etica. Ecco che allora, parafrasando Ikujiro Nonaka e Hirotaka Takeuchi, in un Mondo dove l’unica certezza è l’incertezza, la sola risorsa sicura di vantaggio competitivo duraturo è la Conoscenza. Solo elevando il livello delle Conoscenze l’Uomo può capire dov’è la Verità, scegliere come indirizzare la propria vita avendo ben chiaro quel che è bene da quello che non lo è.

Contribuire alla crescita della Conoscenza, educare l’individuo a scelte consapevoli per tutelare Salute e BenEssere, sono gli obiettivi perseguiti dal portale ScienceforLife, che ricorda a tutti come «Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza» (Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno XXVI, 119-120).

 

 

Vedi "Il Progetto AMAperBenE"

 

 

[1] NEET: acronimo inglese di "Not (engaged) in Education, Employment or Training", indica persone non impegnate nello studio, né nel lavoro – che ormai non cercano neanche - né nella formazione. L’Italia col 22,2% ha la più alta percentuale di giovani NEET in Europa; in Sicilia la percentuale sale al 33%.

 

© tutti i diritti riservati - disclaimer - seguici su facebook
Software by Olga de Aloe